Nuovi Costi Massimi Specifici –“ALLEGATO A”

Allegato AÈ ufficiale, il decreto n. 75 del MiTE (Ministero della Transizione Ecologica) per individuare i nuovi massimali relativi al Superbonus e ai Bonus Edilizi, firmato il 14/02/2022 entrerà in vigore il 15/04/2022.

Per l’Asseverazione di congruità delle spese sostenute si farà riferimento all’Allegato A in cui sono stati definiti i costi massimi specifici agevolabili, per alcune tipologie di beni, nell’ambito delle detrazioni fiscali per gli edifici.

Un po’ di chiarezza sulle date…

  • 14/02/2022: Approvazione Decreto MiTE n.75 sui Costi Massimi Specifici
  • 16/03/2022: Pubblicazione in Gazzetta Ufficiale
  • 15/04/2022: Entrata in vigore (30 giorni dopo la pubblicazione in G.U.)
  • 16/04/2022: Applicazione dei nuovi massimali

Quando si applicano i nuovi massimali?

I nuovi massimali stabiliti dal decreto MiTE si applicheranno agli interventi per i quali la richiesta del titolo edilizio è stata presentata successivamente all’entrata in vigore del 15/04/2022, in altre parole dal 16/04/2022 in poi.

Come si struttura il Decreto del MiTE?

Il Decreto del MiTE sulla Definizione dei costi massimi specifici agevolabili, per alcune tipologie di beni, nell’ambito delle detrazioni fiscali per gli edifici” è strutturato in 6 parti (5 articoli + l’Allegato A) come segue:

  1.  Finalità
  2. Ambito di Applicazione
  3. Costi Massimi Ammissibili
  4. Modifiche al decreto del Ministero dello sviluppo economico del 6 agosto 2020, recante «Requisiti tecnici per l’accesso alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici – c.d. Ecobonus».
  5. Aggiornamento ed entrata in vigore
  6. ALLEGATO A – Costi Massimi Specifici

Gli interventi dell’Allegato A

L’allegato A riporta i “Costi Massimi Specifici” suddivisi per Tipologia di intervento e Spesa Massima Ammissibile. Ecco l’elenco completo delle tipologie di intervento:

  • Riqualificazione energetica;
  • Strutture opache orizzontali: isolamento coperture e pavimenti;
  • Strutture opache verticali: isolamento pareti perimetrali;
  • Sostituzione di chiusure trasparenti, comprensive di infissi (es. serramenti);
  • Installazione di sistemi di schermatura solari e/o ombreggiamenti mobili comprensivi di eventuali meccanismi automatici di regolazione;
  • Installazione di tecnologie di building automation;

Tipologie di impianti:

  • Collettori solari;
  • Riscaldamento con caldaie ad acqua a condensazione e/o generatori di aria calda a condensazione;
  • Micro-cogeneratori;
  • Pompe di calore;
  • Sistemi ibridi;
  • Generatori di calore alimentati a biomasse combustibili;
  • Produzione di acqua calda sanitaria con scaldacqua a pompa di calore.

I massimali individuati sono aggiornati a quelli già vigenti per l’Ecobonus (Decreto del Mise del 06.08.2020), e aumentati almeno del 20% in base al costo delle materie prime e dell’inflazione. Inoltre, i massimali non sono omnicomprensivi in modo da tener conto dell’eterogeneità dei possibili interventi, sono al netto di:

  • IVA
  • Oneri professionali
  • Opere di installazione e manodopera per la messa in opera dei beni

I massimali per gli interventi diversi da quelli di efficientamento energetico (SuperBonus 110%), fanno riferimento ai prezzari Regionali o a quelli delle Province autonome, ai listini ufficiali o ai listini delle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

Allegato A

Allegato A o Allegato I? Chiamiamoli Costi massimi specifici!

Il Decreto MiTE n.75 del 14/02/2022 all’art.4 c.1 lett.d recita:

l’allegato I è sostituito dal seguente:

«Allegato I – Costi massimi specifici

I costi massimi specifici per gli interventi di cui al presente decreto sono quelli definiti dal decreto del Ministro della transizione ecologica di cui all’art. 119, comma 13 -bis , terzo periodo, del decreto Rilancio, in merito ai valori massimi stabiliti, per talune categorie di beni ».

Quindi nella pagina successiva della Gazzetta Ufficiale viene pubblicato un fantomatico Allegato A che dovrebbe sostituire l’Allegato I del DM 6/08/2020. Comunque sia… i modelli “Bonus Edilizi” della versione di MOSAICO 18.9 sono già pronti!

Modelli “Bonus Edilizi” di SUITE MOSAICO aggiornati all’Allegato A

Nell’ultima versione della SUITE MOSAICO, vale a dire in MOSAICO 18.9 abbiamo aggiornato i modelli “Bonus Edilizi” per la gestione del Super Bonus 110% e degli altri bonus alle recenti novità legislative:

Nei modelli predisposti per i BONUS EDILIZI una divisione di categorie è stata dedicata puntualmente alla verifica dei costi massimi specifici prevista dal decreto!

SUITE MOSAICO consente di ricavare automaticamente dai prezzari predisposti (che vengono distribuiti con il programma) l’importo dei materiali relativi alle lavorazioni previste dall’Allegato A del nuovo decreto Prezzari.

Se vuoi restare aggiornato sui nostri software o sulle novità del settore AEC, resta connesso con noi e seguici su LinkedinFacebookTwitter e Youtube.

Se vuoi saperne di più dei modelli per i Bonus Edilizi, Contattaci! Compila il form qui sotto!




    Accetto i termini dell'informativa sulla privacy