Novità per il SAL nel DM 7 marzo 2018 N. 49

Stato Avanzamento Lavori

Novità per il SAL nel DM 7 marzo 2018 N. 49

DM 7 marzo 2018 n°49: in vigore dal 30 maggio

Il 30 maggio 2018 è entrato in vigore il DM 7 marzo 2018 n°49, cioè il regolamento recante: «Approvazione delle linee guida sulle modalità di svolgimento delle funzioni del direttore dei lavori e del direttore dell’esecuzione».

Il Decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 7 marzo 2018, n. 49 conferma e integra di nuove disposizioni le indicazioni relative alla contabilità dei lavori già previste dagli articoli 178-202 del previgente Regolamento n.207/2010.
L’articolo 14 del dm n. 49/2018 “I documenti contabili”, riproduce tutte le disposizioni relative alla contabilità dei lavori contenute negli articoli dal 181 al 198 del previgente Regolamento n.207/2010 lasciando inalterato l’elenco dei documenti contabili qui di seguito elencati:

  • giornale dei lavori;
  • libretti di misura delle lavorazioni e delle provviste;
  • liste settimanali;
  • registro di contabilità;
  • sommario del registro di contabilità;
  • stati d’avanzamento dei lavori;
  • certificati per il pagamento delle rate di acconto;
  • conto di liquidazione finale.

Lo stato di avanzamento lavori nel DM 7 marzo 2018 n°49

Da una attenta lettura del predetto articolo emerge che al comma d) “stato di avanzamento lavori (SAL)” il legislatore ha sostanzialmente ribadito che il documento deve:

  • riassumere tutte le lavorazioni e tutte le somministrazioni eseguite dal principio dell’appalto siano alla data dei “lavori a tutto il”;
  • essere ricavato dalle partite contabili del registro di contabilità;
  • essere rilasciato nei termini e modalità indicati nella documentazione di gara e nel contratto d’ appalto, ai fini del pagamento di una rata di acconto;

Le novità del DM 7 marzo 2018 n° 49

La novità del decreto consiste nell’introduzione nel documento dell’obbligo di precisare;

  • il corrispettivo maturato;
  • gli acconti già corrisposti;
  • l’ammontare dell’acconto da corrispondere, sulla base della differenza tra le prime due voci.

Il direttore dei lavori trasmette immediatamente lo stato di avanzamento al RUP, che emette il certificato di pagamento.

Le modifiche apportate a MOSAICO

DIGI CORP ha provveduto a modificare il software MOSAICO al fine di produrre il documento richiesto dal predetto articolo 14, comma d) permettendo di determinare nel SAL:

  • l’ammontare dei lavori accertati alle date degli acconti previsti dal contratto;
  • il recupero dell’eventuale anticipazione concessa all’inizio dei lavori e/o delle eventuali anticipazioni concesse durante l’esecuzione dei lavori nella misura proporzionata ai lavori eseguiti o nei termini stabiliti dal contratto;
  • l’importo degli acconti corrisposti;
  • l’importo dell’acconto determinato sottraendo all’ammontare dei lavori l’anticipazione e gli acconti corrisposti.
Stato Avanzamento Lavori DM 7 marzo 2018

Nuove informazioni riportate in uno Stato Avanzamento Lavori – clicca per ingrandire

La nuova versione del software MOSAICO aggiorna altresì tutti i riferimenti legislativi riportati nei modelli utilizzabili per la redazione dei:

  • capitolati speciali d’appalto;
  • contratti;
  • documenti contabili;
  • verbali per il direttore dei lavori.