BIM applicato alle Opere marittime

Progetto Marina di Gaeta

BIM applicato alle Opere marittime

Progetto Marina di Gaeta: il computo metrico attraverso il BIM

L’esperienza REACT

Il Cliente (REACT studio), attraverso un software BIM, desiderava ottenere il computo metrico estimativo dai diversi modelli 3D realizzati per il progetto definitivo del porto turistico Marina di Gaeta.
Si trattava quindi di vedere il BIM applicato alle opere marittime.
Non soddisfatto dei risultati ottenuti con altri software che percorrevano la strada basandosi su file IFC, ci ha chiesto di poter valutare il plug-in di Revit REMO, che si interfacciava direttamente con il programma Revit.

I plus del plug-in REMO in un progetto BIM applicato alle opere marittime

Dopo aver provato il programma su un progetto pilota, il cliente ha optato per la soluzione Revit-Mosaico per i seguenti motivi:

  • possibilità di abbinare, agli elementi grafici del disegno, articoli di elenco prezzi in modo più agevole e sicuro;
  • facoltà di navigare nei modelli sfruttando tutte le potenzialità di Revit (filtri, viste, …);
  • possibilità di utilizzare i parametri di Revit sia per categorizzare le lavorazioni sia per gestire tali informazioni nel computo metrico;
  • possibilità di revisionare il progetto e mantenere sempre coerente ed aggiornato il computo metrico estimativo.

REMO offre la possibilità di creare dei propri parametri da portare nel computo metrico.
Tali parametri possono raccogliere le informazioni dei diversi parametri di Revit. Con questa funzionalità pertanto è possibile portare nel computo metrico le seguenti informazioni:

  • codici WBS degli elementi;
  • nome delle imprese esecutrici;
  • nome dei produttori dei componenti;
  • date relative agli Stati Avanzamento Lavori;

In breve tempo, ed in completa autonomia, il Cliente ci ha presentato il risultato finale: un computo strutturato non solo per categorie di opere e lavorazioni omogenee ma anche per fasi lavorative.
Ciò ha messo in evidenza il metodo BIM applicato alle opere marittime (Marina di Gaeta) e la coerenza del computo con le informazioni inserite nel modello 3D.
Il Cliente ha potuto ottenere stampe allegando le tavole dei particolari costruttivi ricavate anche mediante l’applicazione di filtri su voci e categorie del computo.
Il lavoro è stato presentato anche al BIM Conference 2018 a Roma.

BIM applicato alle opere marittime - Marina di Gaeta - REMO

Computo metrico ottenuto da Revit con REMO

La continua evoluzione di REMO (plug-in Revit)

Esaminando il processo BIM applicato alle opere marittime ed il computo ottenuto, DIGI CORP ha deciso di intervenire per migliorare il software REMO (plug-in Revit).

Ha introdotto una funzione che opzionalmente permetta di aggregare nelle stampe le righe di computo degli elementi simili.
Nelle formule per il calcolo delle quantità ora viene inserito automaticamente il numero delle parti uguali (ad esempio il numero dei pilastri) accorpando in un’unica riga ciò che prima veniva stampato in molte.
Con questa modifica il computo ottenuto risulta più compatto e facilmente interpretabile.

Questa miglioria ha prodotto effetti positivi anche per altri Clienti ed in particolare è stata molto apprezzata dai progettisti di facciate continue i cui computi sono costituiti da un grande numero di elementi uguali.

Immagini del progetto

Software BIM - integrazione MOSAICO e Revit Autodesk

Integrazione REMO in Revit Autodesk – clicca per ingrandire

Parametri di MOSAICO sul modello 3D

Parametri di MOSAICO sul modello 3D – clicca per ingrandire

Software BIM - opere marittime molo sottoflutto

Molo sottoflutto – clicca per ingrandire

Progetto marina di Gaeta realizzato con metodologia BIM

Rendering del progetto della marina di Gaeta – clicca per ingrandire