ReMo

Software BIM integrato a REVIT

REMO è un software BIM che permette di aggiungere informazioni al modello 3D disegnato in Revit Autodesk; l’applicativo è anche presente sullo store ufficiale Autodesk ed è stato inoltre premiato come:

  • “Iniziativa BIM dell’anno”, inserita nel concorso BIM&DIGITAL Award, durante la fiera SAIE 2018 di Bologna.
  • “Miglior software BIM innovativo” alla fiera MADE EXPO – Milano 2017.

REMO premiato come miglior software BIM
Agli oggetti del disegno associa le informazioni presenti nelle banche dati distribuite con MOSAICO. Le informazioni che vengono aggiunte alle istanze o ai tipi di oggetti disegnati riguardano:

  • articoli di elenchi prezzi ricavati da prezzari pubblicati in tutta Italia, da progetti già realizzati o da proprie banche dati;
  • analisi dei rischi relativi alle attività di cantiere;
  • prescrizioni capitolari relative alla qualità dei componenti, ai modi di esecuzione, alle norme per la misurazione e alle verifiche da tenersi nell’andamento dei lavori;
  • disposizioni relative a controlli e interventi da effettuarsi durante il ciclo di vita dell’opera.

Di conseguenza, dal modello di disegno arricchito con le suddette informazioni è possibile ricavare rispettivamente:

  • un computo metrico estimativo;
  • un piano di sicurezza;
  • un capitolato speciale;
  • un piano di manutenzione.

Congruità fra disegno e quantità di computo

L’output del modello BIM deve consentire l’esame di congruità dimensionale fra disegno e quantità di computo metrico.
REMO, utilizzando i parametri dimensionali che il modello BIM mette a disposizione, permette di realizzare computi e stime dei lavori analitici, le cui registrazioni sono strutturate a fasi, livelli e categorie di lavori riscontrabili nel disegno. La corrispondenza fra computo e disegno è anche verificabile utilizzando le funzioni di sincronizzazione che REMO crea fra le registrazioni del computo e gli elementi grafici del disegno.

Selezionando uno o più oggetti del disegno vengono selezionate le corrispondenti voci del computo e viceversa.

BIM Revit - sincronizzazione bidirezionale

Sincronizzazione bidirezionale – clicca per ingrandire

I parametri dimensionali utilizzabili per il computo possono essere inseriti anche in formule complesse che generano quantità distinte per ciascuna categorie di lavorazione prevista per singola istanza o per tipo di elemento.

Utilizzando i parametri all’interno delle formule è possibile ottenere una distinta base dell’oggetto grafico selezionato

Modificando il disegno le quantità vengono ricalcolate utilizzando i nuovi valori dei parametri dimensionali che REVIT aggiorna.

Software BIM - formule con i parametri

Formule con i parametri – clicca per ingrandire

Nuove costruzioni e ristrutturazioni

Il nostro software BIM permette di associare a ciascun tipo e a ciascuna istanza del modello più elementi (articoli, schede di valutazione dei rischi, di capitolato e di manutenzione) relativi alle parti dell’opera da progettare, costruire e manutenere.
REMO facilita il lavoro di assegnazione permettendo di filtrare gli elementi del modello BIM di REVIT anche combinando scelte su:

  • fasi di creazione;
  • fasi di demolizione;
  • livelli;
  • workset;
  • parametri di MOSAICO;
  • materiali.

Il sistema dei filtri consente di intervenire contemporaneamente su oggetti che appartengono a più fasi di demolizione

In questo modo diventa semplice operare nei casi di ristrutturazione dell’opera, dove risulta necessario intervenire su oggetti che appartengono a più fasi di demolizione.
I filtri sui parametri di MOSAICO definiti dall’utente consentono inoltre un controllo avanzato sulla gestione e consultazione del modello.

Software BIM - filtro su fasi di demolizione

Filtro su fasi di demolizione – clicca per ingrandire

Recupera tutto il lavoro fatto negli archivi precedenti

Lo speciale comando “Quick Set”, implementato in Revit, permette di memorizzare in un file esterno al programma, le relazioni fatte tra i tipi di oggetto utilizzati nel modello (ad esempio “Tamponamento esterno 38 cm”) e le “informazioni” aggiuntive ricavate dalla banca dati di MOSAICO.
In questo modo è possibile applicare tali associazioni ad altri modelli di disegni che utilizzino gli stessi tipi di oggetti, evitando tutta la fase di ricerca delle componenti più adatte al modello.

Il comando “quick set” consente di salvare in un file esterno le associazioni alle banche dati

All’interno di uno stesso file generato con il “Quick set” potranno coesistere tutte le associazioni che riguarderanno:

    • articoli degli elenchi prezzi;
    • rischi delle le fasi/attività lavorative;
    • prescrizioni di capitolato;
    • controlli e interventi manutentivi.

Viceversa, l’utente potrà crearsi tanti file Quick set per differenziare i tipi di informazione da riutilizzare.

Software BIM - il lavoro di associazione salvato su un file

Il lavoro di associazione salvato su un file – clicca per ingrandire

Parametri di MOSAICO

REMO consente di creare dei parametri di MOSAICO utilizzabili per commentare e classificare le registrazioni del computo metrico.
I valori dei parametri di MOSAICO possono essere derivati anche da diversi e disomogenei parametri di Revit appartenenti alle categorie/famiglie di oggetti grafici utilizzati nel progetto.
È frequente che i parametri che si riferiscono ad esempio a “produttori”, “materiali elemento” o altro siano identificati nelle varie famiglie di oggetti grafici con nomi diversi.

Esempio di parametri appartenenti a diverse famiglie

Esempio di parametri appartenenti a diverse famiglie – clicca per ingrandire

REMO permette di creare nuovi parametri di MOSAICO i cui valori sono calcolati applicando regole formulate utilizzando i diversi nomi dei parametri di Revit. La regola a sua volta può contenere più parametri concatenati (ad esempio: Contrassegno”-“Produttore) Ciascuna regola può essere formulata utilizzando i parametri di una sola categoria/famiglia o i parametri comuni ad un gruppo di famiglie.

I valori dei parametri di MOSAICO possono essere gestiti direttamente nel computo generato

I parametri di MOSAICO possono essere opzionalmente creati anche in Revit al fine di poterli utilizzare negli abachi. Nel computo i parametri di MOSAICO posso essere utilizzati sia per categorizzare le quantità di lavoro sia per commentare le quantità delle singole registrazioni.

Parametri di MOSAICO nel computo metrico

Parametri di MOSAICO nel computo – clicca per ingrandire

Costo delle istanze su un parametro di Revit

Tra i parametri che REMO inserisce nel progetto di Revit c’è il parametro dedicato al costo.
REMO consente di memorizzare su tale parametro il costo di ogni singola istanza calcolato anche attraverso un’analisi del prezzo fatta con MOSAICO.
Il parametro può essere inserito in qualsiasi abaco di Revit dando modo di ricavare parti di computo metrico estimativo (corrispondenti ai diversi abachi) direttamente sul disegno.

Costo calcolato per ogni istanza

Costo calcolato per ogni istanza – clicca per ingrandire

Gestione delle stratigrafie di Revit

REMO consente di associare gli articoli agli elementi stratificati di Revit con due modalità:
la prima porta ad assegnare più articoli relativi ai diversi materiali che compongono la stratigrafia (ad es. Intonaco, Isolamento, …) ad un unico elemento;
la seconda consente di gestire la stratigrafia in Revit e di associare gli articoli ad ogni singolo strato che compone l’elemento.
Durante la fase di generazione dell’archivio l’utente potrà scegliere se generare il computo utilizzando gli articoli associati all’elemento originale, agli elementi che compongono la stratigrafia o a entrambi.

Gestione stratigrafie di Revit

Gestione delle stratigrafie di Revit – clicca per ingrandire

Diagramma di Gantt ricavato dal modello

Revit consente di definire nel disegno delle fasi che hanno una sequenza cronologica.
Attraverso REMO tali fasi possono essere portate in MOSAICO ed utilizzate per pianificare le lavorazioni in cantiere.
La WBS relativa al diagramma di Gantt integrato in MOSAICO può essere costruita sulla base delle fasi definite sul disegno, oppure “rovesciata” in base alle categorie di elementi da realizzare.
Dallo stesso modello potranno essere ricavati più diagrammi a seconda delle esigenze di pianificazione.

In MOSAICO sono stati inseriti i comandi che permettono di selezionare ed isolare istanze e categorie di oggetti facenti parte del modello di disegno

La sincronizzazione tra gli elementi rappresentati dalle “barre” del Gantt e gli oggetti del modello di disegno viene sempre mantenuta. Dal Gantt è possibile selezionare delle attività e verificarne gli oggetti associati corrispondenti sul modello grafico.

Software BIM - il lavoro di associazione salvato su un file

Gantt sincronizzato con il disegno – clicca per ingrandire

Filtro del modello sul S.A.L.

In base alla pianificazione temporale delle attività sul diagramma di Gantt, MOSAICO consente di effettuare una programmazione degli Stati Avanzamento Lavori basata sulle produttività delle squadre tipo.
Sarà possibile pianificare i SAL in base a delle date precise, a delle frequenze prestabilite, al raggiungimento di importi o percentuali di avanzamento.

È possibile selezionare o isolare istanze o categorie di oggetti ad una specifica data del diagramma di Gantt

Di conseguenza è possibile visualizzare sul diagramma delle linee verticali in corrispondenza delle date relative agli Stati di Avanzamento Lavori programmati, ed utilizzare i comandi Seleziona o Isola per avere direttamente un riscontro sul disegno dell’avanzamento dell’opera ad una specifica data.

Software BIM - filtri per data sul modello di Revit

Filtra il modello ad una data del Gantt – clicca per ingrandire

Video

Il computo metrico dal disegno di Revit

Il Piano di Sicurezza dal disegno di Revit

Il capitolato dal disegno di Revit

Il piano di manutenzione dal disegno di Revit

Quickset, recupera i dati da un progetto precedente

NOTA IMPORTANTE: tutti i marchi ed i prodotti citati sono dei rispettivi legittimi proprietari.

Caratteristiche distintive

Accesso a tutte le banche dati di MOSAICO
Con REVIT plug-in avrai a disposizione tutti i prezzari, i capitolati tipo, le fasi lavorative analizzate nei rischi e la lista dei controlli e degli interventi per le manutenzioni presenti nei database della suite MOSAICO.

Integrazione semplice e potente
Utilizzando i comandi di MOSAICO integrati nell’ambiente grafico di Revit Architecture è semplice creare relazioni fra gli elementi del disegno e:

  • gli articoli anche con i prezzi distinti per tipologie e fornitore
  • le fasi lavorative distinte per modalità di esecuzione e le relative analisi dei rischi
  • le prescrizioni tecniche per qualità dei materiali, modalità di esecuzione delle lavorazioni, modalità di misurazione di lavori ed opere
  • i controlli e gli interventi di manutenzione

Da Revit Architecture si accede ai database distribuiti da DIGICORP, creati e personalizzati dall’utente, oppure a dati importati da file esterni. Potenti funzioni di ricerca e di “filtro” su articoli, fasi di lavoro ed elementi manutenibili risolvono bene la problematica di assegnazione dei dati agli elementi grafici.

Semplici comandi per creare integrazioni potenti

Il tuo lavoro è ottimizzato con le funzioni di composizione rapida
Lo speciale comando “Quick Set”, implementato in Revit Architecture, permette, recuperando associazioni già svolte in precedenti lavori, di velocizzare la redazione di computi, di piani di sicurezza, di piani di manutenzione e capitolati speciali d’appalto.

Recupera tutto il lavoro fatto negli archivi precedenti

Totali e parziali di quantità e importi a tuo piacimento su dati intrecciati e relazioni permanenti con gli archivi generati
Le modalità di inserimento dei dati sono facilitate da viste dinamicamente applicate agli elementi appartenenti a “fasi di lavoro” e “livelli” (elementi raggruppatori di Revit); combinate a “categorie”, “elementi” e “tipi”, permettono di ottenere totalizzazioni parziali e totali di quantità e importi o raggruppamenti di analisi dei rischi (vedi immagine a lato).
Gli archivi generati in MOSAICO potranno essere integrati e perfezionati aggiungendo specifiche tecniche non riconducibili al disegno.

Gestione delle revisioni
Successive modifiche del disegno aggiornano gli archivi solo nei punti relativi agli elementi grafici coinvolti. Aggiornamenti intelligenti!

Siamo sviluppatori autorizzati Autodesk

DIGICORP è Autodesk Authorized Developer

Versioni d’uso disponibili del software

  1. Standard – installato su pc (client) con chiave hardware USB (monoutente o multiutente per server)
  2. Rent – installato su pc senza chiave hardware; licenza annuale per singola macchina

Modalità di acquisto

  1. Telefonicamente – contattando i nostri uffici commerciali ai numeri 0434 28567 / 247102, dal lunedì al venerdì, 8.30-12.30 e 14.00-18.00
  2. Online – attraverso il nostro store utilizzando il bottone seguente Acquista REMO

Le spedizioni avvengono tramite corriere.

Requisiti di sistema

Per versioni Standard o Rent:

  • Sistema operativo Windows Vista o superiore
  • 4 GB di RAM
  • 2 GB di spazio su disco
  • Lettore DVD
  • Porta USB
  • Schermo con risoluzione minima consigliata 1280×1024

Progetto Marina di Gaeta: il computo metrico attraverso il BIM

L’esperienza REACT

Il Cliente (REACT studio), attraverso un software BIM, desiderava ottenere il computo metrico estimativo dai diversi modelli 3D realizzati per il progetto definitivo del porto turistico Marina di Gaeta.
Si trattava quindi di vedere il BIM applicato alle opere marittime.
Non soddisfatto dei risultati ottenuti con altri software che percorrevano la strada basandosi su file IFC, ci ha chiesto di poter valutare il plug-in di Revit REMO, che si interfacciava direttamente con il programma Revit.

I plus del plug-in REMO in un progetto BIM applicato alle opere marittime

Dopo aver provato il programma su un progetto pilota, il cliente ha optato per la soluzione Revit-Mosaico per i seguenti motivi:

  • possibilità di abbinare, agli elementi grafici del disegno, articoli di elenco prezzi in modo più agevole e sicuro;
  • facoltà di navigare nei modelli sfruttando tutte le potenzialità di Revit (filtri, viste, …);
  • possibilità di utilizzare i parametri di Revit sia per categorizzare le lavorazioni sia per gestire tali informazioni nel computo metrico;
  • possibilità di revisionare il progetto e mantenere sempre coerente ed aggiornato il computo metrico estimativo.

REMO offre la possibilità di creare dei propri parametri da portare nel computo metrico.
Tali parametri possono raccogliere le informazioni dei diversi parametri di Revit. Con questa funzionalità pertanto è possibile portare nel computo metrico le seguenti informazioni:

  • codici WBS degli elementi;
  • nome delle imprese esecutrici;
  • nome dei produttori dei componenti;
  • date relative agli Stati Avanzamento Lavori;

In breve tempo, ed in completa autonomia, il Cliente ci ha presentato il risultato finale: un computo strutturato non solo per categorie di opere e lavorazioni omogenee ma anche per fasi lavorative.
Ciò ha messo in evidenza il metodo BIM applicato alle opere marittime (Marina di Gaeta) e la coerenza del computo con le informazioni inserite nel modello 3D.
Il Cliente ha potuto ottenere stampe allegando le tavole dei particolari costruttivi ricavate anche mediante l’applicazione di filtri su voci e categorie del computo.
Il lavoro è stato presentato anche al BIM Conference 2018 a Roma.

BIM applicato alle opere marittime - Marina di Gaeta - REMO

Computo metrico ottenuto da Revit con REMO

La continua evoluzione di REMO (plug-in Revit)

Esaminando il processo BIM applicato alle opere marittime ed il computo ottenuto, DIGI CORP ha deciso di intervenire per migliorare il software REMO (plug-in Revit).

Ha introdotto una funzione che opzionalmente permetta di aggregare nelle stampe le righe di computo degli elementi simili.
Nelle formule per il calcolo delle quantità ora viene inserito automaticamente il numero delle parti uguali (ad esempio il numero dei pilastri) accorpando in un’unica riga ciò che prima veniva stampato in molte.
Con questa modifica il computo ottenuto risulta più compatto e facilmente interpretabile.

Questa miglioria ha prodotto effetti positivi anche per altri Clienti ed in particolare è stata molto apprezzata dai progettisti di facciate continue i cui computi sono costituiti da un grande numero di elementi uguali.

Immagini del progetto

Software BIM - integrazione MOSAICO e Revit Autodesk

Integrazione REMO in Revit Autodesk

Parametri di MOSAICO sul modello 3D

Parametri di MOSAICO sul modello 3D

Software BIM - opere marittime molo sottoflutto

Molo sottoflutto

Progetto marina di Gaeta realizzato con metodologia BIM

Rendering del progetto della marina di Gaeta

Building Information Modeling, Building Information Management, Business Information Management sono le definizioni più frequenti dell’acronimo BIM; esse si riferiscono ad una metodologia di lavoro applicabile per la progettazione, la costruzione e la manutenzione delle costruzioni.

Scopo della metodologia BIM

Il BIM si applica non solo per ridurre i costi della progettazione, costruzione e conduzione dell’opera, ma anche per migliorare la strutturazione dei dati rendendoli validi e condivisibili in tutte le fasi dell’intero ciclo di vita dell’opera, per velocizzare il lavoro e per permettere il controllo della progettazione e la gestione integrata della commessa.

Ruolo dei programmi informatici nel B.I.M.

I programmi informatici sono lo strumento più idoneo per realizzare e gestire i modelli BIM; essi devono permettere l’analisi dei componenti in progetti condivisibili multi dimensionali e funzionali.

Metodi e strumenti BIM nel Codice Appalti

In materia di lavori pubblici la progettazione, regolata dal nuovo Codice Appalti – D.lgs 50/2016 art. 23 c 1, favorisce l’uso di metodi e di strumenti elettronici specifici quali quelli di modellazione per l’edilizia e le infrastrutture. La metodologia BIM applicata alla progettazione architettonica, strutturale, impiantistica, … permette ai progettisti, ai direttori dei lavori, ai coordinatori per la sicurezza, alle imprese di costruzione, ai manutentori, … di operare con la garanzia di accedere a dati validi in tutte le fasi di sviluppo della commessa.

Il Codice Appalti prevede anche che per migliorare la qualità della progettazione e della programmazione dei lavori le stazioni appaltanti istituiscano una struttura stabile a supporto dei RUP e che per tutti i dipendenti che hanno i requisiti idonei per il conferimento dell’incarico di RUP sia prevista una specifica formazione all’uso di metodi e strumenti elettronici quali quelli di modellazione per l’edilizia e le infrastrutture. (art. 31 c 9 del Codice Appalti – D.lgs 50/2016)

Inoltre all’art. 113 c. 4 del Codice Appalti relativamente agli incentivi per le funzioni tecniche stabilisce l’uso di strumentazioni e tecnologie funzionali a progetti di innovazione anche per il progressivo uso di metodi e strumenti elettronici specifici di modellazione elettronica informativa per l’edilizia e le infrastrutture.

Nel Codice Appalti non viene citato esplicitamente il BIM così come non viene citato nelle norme UNI della famiglia che tratta la “Gestione digitale dei processi informativi nelle costruzioni”. La tecnologia informatica applicata al settore della meccanica è già completamente BIM mentre nel settore delle costruzioni il CAD per la modellazione 3D è ancora scarsamente applicato. E’ in previsione una significativa accelerazione imposta sia da regole di mercato (l’industria del settore delle costruzioni mette già a disposizione dei progettisti modelli BIM 3D dei prodotti più innovativi) sia da prossime norme italiane pertinenti al settore delle costruzioni e più recenti di quelle adottate da altre nazioni; a partire dalla norma UNI 11337:2009 sono in redazione testi normativi per “L’edilizia e le opere di ingegneria civile – Criteri di codificazione di opere e prodotti da costruzione, attività e risorse – Identificazione, descrizione e interoperabilità”.

REMO il BIM DIGICORP per un modello multi-dimensionale e multi-informazione

DIGI CORP crea e gestisce il modello BIM con il plugin REMO per Autodesk REVIT Architecture – Structure – MAP – Owner.
REMO crea sinergia fra REVIT e la SuiteMOSAICO e permette di ottenere in modo integrato:

  • computi,
  • capitolati,
  • piani si sicurezza,
  • piani di manutenzione.

REMO - un software per la Building Information Modeling

REMO per la progettazione integrata

REMO integra nel modello BIM di REVIT i dati necessari per redigere i documenti prodotti dalla SuiteMOSAICO; registra nei parametri di REVIT dati utilizzabili per analizzare e pianificare costi, rischi, tempi di realizzazione delle lavorazioni, controlli e interventi per le manutenzioni. Le elaborazioni e le stampe dei documenti conseguenti al modello “multi informazione” vengono svolte dalla SuiteMOSAICO. L’inserimento dei valori dei parametri nel modello BIM di REVIT avviene utilizzando le banche dati disponibili con la SuiteMOSAICO. Le banche dati comprendono prezzari aggiornati, rischi delle lavorazioni, disposizioni capitolari e di manutenzione, capitolati tipo, controlli e interventi per la manutenzione.

Ci pregiamo evidenziare che REMO è stato premiato come software BIM migliore (primo premio) alla fiera MADE EXPO 2017 di Milano. L’iniziativa inserita nel progetto B[UILD]SMART! è stata organizzata dall’Istituto Tecnico Industriale Edile “Carlo Bazzi” insieme a MADE EXPO e supportata da Assimpredil Ance (Milano, Lodi, Monza e Brianza); clicca qui per leggere l’articolo.

Scopri il nostro software BIM

Download disponibili per REMO

REMO – brochure di presentazione06/181 MB

DOWNLOAD

DescrizioneDa versioneDimensioneScarica

Richiedi Informazioni: